Mastoplastica Riduttiva
Spiegata dal Dott. Bertoloni

In una serie di brevi video interviste il Dottor Roberto Bertoloni, chirurgo plastico con oltre 30 anni di esperienza, ci racconta la sua personale visione degli interventi più richiesti di chirurgia plastica e medicina estetica.


Mastoplastica Riduttiva





Scopri la Riduzione del seno

Oppure, se vuoi parlare direttamente con il Dott. Bertoloni

Prenota la tua visita

"Oggi voglio parlarvi della mastoplastica riduttiva. La mastoplastica riduttiva è un intervento che, come dice il nome va a ridurre la ghiandola mammaria e che in alcuni casi, oltre a ridurla viene sollevata. Di solito i due trattamenti vengono sovrapposti o integrati quindi se abbiamo un seno abbassato ma svuotato si parla di sollevamento mentre quando abbiamo un seno con una ghiandola mammaria molto rappresentata andremo solo a ridurla.

È chiaro che questo intervento ha un’importanza notevole in quanto si lasciano delle cicatrici e il chirurgo deve valutare quello che è meglio fare con la paziente, tenendo ben presente il punto di partenza e il risultato che si vuole ottenere. Dobbiamo dire che la cicatrice nella maggior parte dei casi è lineare ma può capitare che ci sia una risposta anomala del paziente e allora dovremo andare a intervenire con il laser per migliorare l’esito cicatriziale, cosa che può essere fatta solo dopo molti mesi, dai 7 ai 12 mesi per la precisione a seconda della situazione del paziente.

Questo aspetto va tenuto in considerazione ma senza essere enfatizzato perché se ci troviamo di fronte a un seno che scende molto, con una rappresentazione ghiandolare esagerata e che magari crea problemi alla persona che non riesce a convivere con il reggiseno e i movimenti, allora conviene fare l’intervento.

Direi che la valutazione in questo caso è molto importante e deve essere ben ponderata, possiamo anche ricordare che per certi casi ci sono anche dei trattamenti molto più soft in cui non ci si spinge a fare un’incisione molto ampia. C’è quindi da valutare bene il da farsi ma non dobbiamo confonderci: il trattamento si chiama sempre mastoplastica riduttiva ma ci sono dei casi soft e altri più importanti.
Nei primi si va a praticare un’incisione accanto all’areola, in questo caso si offre un buon risultato e la donna, anche quando si spoglia, non nota nulla. In altri casi le cicatrici possono essere più grandi quindi bisogna sempre fare una valutazione attenta.

Da sottolineare l’importanza della visita chirurgica e del confronto con il paziente. Oggi purtroppo si lavora molto sull’idea di risultato finale attraverso il computer, un risultato finale aspettato che spesso può non combaciare con quello reale.

È quindi importante che il paziente sia visto non solo dagli occhi ma anche dal cuore del chirurgo prima di intraprendere qualunque strada.


Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso il +393488919564
Chiama

oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott. Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.