Come eliminare le borse sotto gli occhi
Blefaroplastica e cosa sapere

Gli occhi sono la parte del viso che cattura maggiormente l’attenzione di chi ci guarda e sono lo specchio delle nostre emozioni.
La zona degli occhi, però, è purtroppo quella che per prima mostra i segni dello scorrere del tempo.
Le problematiche più comuni dell’area perioculare sono le odiate rughe, le palpebre cadenti e le borse sotto gli occhi, che, tutte insieme, contribuiscono a dare al nostro sguardo un aspetto stanco e appesantito.

In questo articolo ci concentreremo sulle borse, un problema che comunque non è legato prettamente all’invecchiamento cutaneo. Possono infatti essere presenti anche in età più giovani a causa di predisposizione genetica.

Cosa sono le borse?
Le borse sotto gli occhi sono un deposito di tessuto adiposo, che fa apparire la zona gonfia e lo sguardo stanco.
L’unico rimedio veramente efficacie per eliminare le borse sotto gli occhi è rappresentato dall’intervento di blefaroplastica inferiore.

La blefaroplastica inferiore
Prima di qualsiasi intervento di chirurgia estetica, è necessaria una visita preliminare, durante la quale il medico si accerterà dello stato di salute del paziente e del tipo di problematica da affrontare.
L’intervento è di breve durata e viene effettuato in anestesia locale associata ad una leggera sedazione.
Il chirurgo incide i tessuti con un bisturi o con il laser, corregge il difetto e sutura e medica in maniera accurata, in modo da non lasciare segni visibili.
Con la blefaroplastica inferiore si ha anche il vantaggio di ridurre, anche se in piccola parte, le occhiaie, ovviamente senza però poter intervenire sul loro colore scuro.
Il decorso post-operatorio è piuttosto breve. Si consiglia innanzitutto l’assoluto riposo per qualche giorno. È poi del tutto normale, per i primi giorni, un leggero gonfiore dell’area e si consiglia per questo, di dormire con due cuscini sotto la testa.
Visto che l’area perioculare e gli occhi stessi possono risultare più sensibili in questi giorni, si sconsiglia di esporsi immediatamente al sole: meglio indossare degli occhiali scuri.
I punti di sutura vengono tolti dopo pochissimi giorni dall’intervento e il risultato finale sarà visibile dopo circa una settimana.
In genere il medico prescrive una cura antibiotica per ridurre il rischio di infezione dei punti di sutura, che potrebbe causare una loro cattiva guarigione e una conseguente visibilità futura, che si vuole assolutamente evitare.
Questo genere di intervento non presenta particolari rischi, ma deve essere eseguito da medici chirurghi di grande preparazione, competenza ed esperienza, poiché si interviene comunque nei pressi degli occhi.

Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso
Chiama

oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott. Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.