Otoplastica
Tutto quello che devi sapere

L’intervento di otoplastica si effettua per correggere l’aspetto delle orecchie, migliorandone forma e posizione.
Quando si parla di otoplastica si pensa, in genere, alla correzione delle orecchie sporgenti, comunemente definite “a sventola”. In realtà l’otoplastica viene praticata anche per altri tipi di problematiche, quali asimmetrie, sproporzioni, sporgenze e forme innaturali dell’orecchio e per orecchie dalle dimensioni troppo grandi.
Questi piccoli difetti fisici possono essere vissuti in maniera molto traumatica: possono infatti essere causa di profondo disagio, sia interiore che nei confronti degli altri e possono arrivare a condizionare la vita sociale e la quotidianità di coloro che li presentano.
L’intervento di otoplastica serve proprio a porre rimedio a questi stati di disagio, in tempi molto brevi e con ottimi risultati.

Se credi di avere bisogno di un aiuto per correggere un difetto che non ti fa stare bene con te stesso e con gli altri, puoi rivolgerti ad un professionista serio e preparato che, con un intervento breve e semplice, può aiutarti a migliorare notevolmente il tuo stile di vita e la tua autostima.
Qui potrai trovare alcune informazioni utili e tutto quello che devi sapere prima di sottoporti all’intervento di otoplastica.

La visita
Il primo step da fare, prima di arrivare all’intervento, è la visita preliminare con il chirurgo. Come per qualsiasi altro intervento, anche per l’otoplastica è necessario che il medico chirurgo sia a conoscenza di tutta la storia clinica del suo paziente e del suo stato di salute. Prescrive poi una serie di esami preliminari necessari per affrontare l’intervento in tutta tranquillità e serenità.
La visita preliminare prevede anche un esame fisico vero e proprio, in base al quale, una volta ascoltate le necessità del paziente, il chirurgo possa stabilire la migliore strategia per l’intervento.

L’intervento
L’intervento di per sé non è pericoloso, né complicato, né lungo, né prevede un decorso post-operatorio particolare.
Generalmente si svolge in anestesia locale, con associata sedazione. Ma, se necessario, può essere effettuato anche in anestesia totale.
Il lavoro del chirurgo si concentra sulla struttura cartilaginea dell’orecchio: dopo aver praticato delle piccole incisioni nella parte posteriore dell’orecchio, vengono rimosse cute e cartilagine in eccesso.
L’intervento ha la durata di un’ora circa e le cicatrici non saranno visibili, essendo posizionate posteriormente.
Dopo l’intervento non è necessaria alcuna degenza, si può tornare subito a casa, tranne nei casi in cui il medico lo ritenga opportuno.

Dopo l’intervento
Il decorso post-operatorio è molto semplice: dopo l’intervento vengono applicati sulle orecchie dei cerotti chirurgici ed un bendaggio elastico, che verranno rimossi dopo cinque giorni.
Per scongiurare qualsiasi possibile infezione, il medico in genere prescrive una cura antibiotica.
Per la prima settimana si richiede al paziente che si sia sottoposto all’intervento di otoplastica di non praticare attività particolarmente stancanti ed impegnative e di non utilizzare occhiali o qualsiasi altra cosa possa comportare un carico eccessivo nell’area delle orecchie.

Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso
Chiama

oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott. Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.