Melograno in cucina
3 ricette gustose e sane

Il melograno è un frutto ricchissimo, che ci regala inestimabili benefici per la nostra salute, come anche per la nostra bellezza.
È ottimo da mangiare da solo, così come è ottimo il succo ricavato dai suoi chicchi perché il melograno ha tantissime proprietà per la nostra salute.

Ma il melograno si può utilizzare anche in cucina, sia per arricchire un’insalata e per dare vitalità ad una macedonia, che per realizzare tante gustose ricette.
Eccone tre davvero interessanti, ottime per sfruttare i benefici di questo portentoso frutto.

Risotto al melograno e crema di porri


Ingredienti
• 400 g di riso
• 2 melagrane
• 200 g di porri
• 20 g di burro
• 60 g di olio extravergine di oliva
• 1 l di brodo vegetale
• 60 g di vino bianco
• 50 g di parmigiano grattugiato
• sale fino e pepe q.b.

Per prima cosa sgrana la melagrana. Passa i chicchi al passaverdure per raccoglierne il succo, lasciandone da parte circa 20 g per la decorazione del piatto.
Prepara poi la crema di porri: pulisci i porri e tagliali a rondelle sottili; mettili in padella con l’olio caldo e falli appassire a fuoco basso; a metà cottura aggiungi un mestolo di brodo vegetale e fai cuocere per altri 5 minuti; a fine cottura aggiungi un pizzico di sale e un pizzico di pepe; quando saranno tiepidi passali al mixer assieme a 200 g di brodo vegetale, in modo da ottenere una cremina omogenea.
È il momento di cuocere il riso: fallo tostare a fuoco medio in un tegame dove avrai fatto scaldare precedentemente dell’olio, mescolando di tanto in tanto; sfuma con il vino e, quando sarà evaporato, comincia ad aggiungere il brodo vegetale, poco alla volta.
A metà cottura del riso, aggiungi la crema di porri. Dopo altri due/tre mestoli di brodo, aggiungi anche il succo di melagrana e ultima la cottura.
Spegni, poi, il fuoco, unisci al riso il burro a fiocchetti e il parmigiano, mescolando per mantecare.
In ultimo, decora il tuo risotto con i chicchi di melagrana che avevi tenuto da parte.

Scaloppine di vitello alla melagrana


Ingredienti
• 400 g di fettine di vitello
• 2 melagrane
• 100 ml di vino bianco
• 50 g di amido di mais
• 1 rametto di rosmarino
• olio extravergine di oliva e sale fino q.b.

Sgrana le melagrane e passane i chicchi al passaverdure per ottenere il succo, tranne una ventina di grammi che serviranno per guarnire il piatto finito.
Fai scaldare l’olio in una padella e, quando sarà ben caldo, metti a cuocere le fettine che avrai impanato nell’amido di mais. Dopo averle fatte cuocere due/tre muniti per lato, sfuma con il vino.
Una volta cotte, togli le fettine dal fuoco e metti il succo di melagrana nella stessa padella dove hai cotto la carne, in modo che si unisca al suo fondo di cottura. Lascialo addensare a fuoco basso mescolando. Rimetti poi le fettine in padella, aggiungi il sale e il rosmarino e fai insaporire per qualche minuto.
Servi le scaloppine decorandole con i chicchi di melagrana tenuti da parte.

Petto di pollo alla melagrana


Ingredienti
• 700 g di petto di pollo
• 2 melagrane
• 60 g di farina
• 60 di olio extravergine di oliva
• sale fino e pepe q.b.

Taglia il petto di pollo a striscioline sottili e riponile in una ciotola.
Sgrana la melagrana, tieni da parte 20 g di chicchi e il resto passalo al passaverdure per ottenere il succo. Tieni da parte anche un pochino di succo e il resto aggiungilo al pollo per la marinatura. Copri la ciotola con la pellicola e tienila in frigo per 40 minuti.
Una volta tolto dal frigo, il pollo va scolato e tamponato con la carta da cucina.
Fai scaldare l’olio in una padella antiaderente; infarina il pollo e mettilo a cuocere. Fallo scottare a fiamma vivace 2/3 minuti, poi aggiungi il succo di melagrana che avevi tenuto da parte e fai sfumare.
Aggiungi un pizzico di sale e di pepe, ultima la cottura della carne e decora con i chicchi di melagrana.










Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso il +393488919564
Chiama
oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott.Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.