Smagliature
Cosa sono come si formano e come curarle

di Michela Micheli

Le smagliature sono un inestetismo della pelle molto diffuso che può provocare qualche disagio, soprattutto in estate, quando arriva il momento di abbandonare gli abiti che ci coprono ben bene durante le stagioni più fredde e si avvicinano le vacanze e i costumi da bagno.
Le donne le conoscono bene, poiché circa l’80% ha a che fare con loro; ma anche gli uomini non ne sono esenti: ben il 40% di essi ha le smagliature.

Cosa sono le smagliature?


Le smagliature, il cui termine scientifico è “striae distensae” o “strie atrofiche”, sono delle striature longitudinali di una colorazione differente a quelle della pelle circostante, per questo in evidenza. Si presentano scure, rosso-violacee quando sono “nuove” e biancastre quando sono più datate.

Potremmo dire che si tratta di vere e proprie cicatrici cutanee dovute alla rottura delle fibre elastiche del derma. Il che significa che la loro formazione si verifica quando la pelle manca di elasticità e non è in grado di adattarsi alle variazioni di volume che provocano una tensione della pelle, come avviene con importanti aumenti o cali di peso o durante la gravidanza.

Le zone del corpo più predisposte alla formazione delle smagliature sono i fianchi, le cosce, i glutei, la pancia e il seno, ma non è impossibile trovarle anche su braccia, polpacci e schiena.

Come si formano le smagliature?


Le smagliature si formano quando una pelle non elastica viene sottoposta ad una forte tensione, come può accadere, ad esempio, durante la gravidanza o in seguito ad un forte aumento di peso.
In questi casi, la pelle non supportata da una sufficiente attività dei fibroblasti si trasforma in seguito alla tensione e sulla sua superficie si formano delle strie, che possono, in qualche caso, dare inizialmente anche prurito o bruciore, ma non è detto, visto che nella maggior parte dei casi non si avverte niente, non ci si accorge della formazione delle smagliature. In questa fase le strie sono scure ed è adesso che si può intervenire per renderle meno visibili possibile.
Dopodiché la stria passa ad una fase di cicatrizzazione, durante la quale si schiarisce ed assume il colore chiaro che è tipico delle cicatrici vere e proprie; a questo punto diventa più difficile lavorare su di loro per renderle meno visibili.

Come si curano le smagliature?
La prima cura vera e propria contro le smagliature è la prevenzione: solo mantenendo la pelle idratata e facendo sì che non perda elasticità si può evitare che le smagliature si formino, poiché una volta comparse, diventa poi difficile trattarle efficacemente.
E quando sono già presenti? Purtroppo, le smagliature non possono essere del tutto eliminate, ma si può lavorare per far sì che siano meno visibili, meno esteticamente invadenti. In questo è di grande aiuto la medicina estetica.

Quali sono i trattamenti più efficaci?
• Fotostimolazione LED: l’azione di specifiche luci LED stimola la riparazione e rigenerazione cellulare, in più favorisce la produzione di elastina e collagene

• Laser: anche il laser stimola la produzione di collagene – la pelle, sottoposta ad uno stress termico produce collagene che va a “riparare” le strie presenti in superficie

• Peeling: il peeling ha il doppio vantaggio di eliminare gli strati superficiali di pelle che risultano danneggiati dalle smagliature e, in più, va a stimolare la produzione di collagene che rende la pelle più sana, compatta e resistente

• Needling: anche il microtrauma creato dall’azione degli aghi ha lo scopo di indurre la pelle a produrre più collagene ed elastina, in modo che vadano a colmare quel vuoto che ha originato la smagliatura.


Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso il +393488919564
Chiama

oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott. Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.