Ritenzione Idrica
Come combatterla

La ritenzione idrica è uno dei nemici giurati di tutte le donne. Causa di cellulite e aumento del peso è molto importante sapere come contrastarla e combatterla per mantenerci in forma nel tempo.

Vediamo insieme che cos’è la ritenzione idrica.

In medicina con questo termine si indica la tendenza a trattenere liquidi nell’organismo; questo solitamente avviene in zone particolarmente predisposte all’accumulo di grasso come addome, cosce e glutei. L’alterata circolazione venosa e linfatica insieme a questo ristagno di liquidi porta al manifestarsi dell’edema, un rigonfiamento anomalo dei tessuti. Insieme ai liquidi però ristagnano anche molte tossine che vanno ad alterare il metabolismo cellulare.

La ritenzione idrica è un problema molto diffuso ma, purtroppo, anche molto sottovalutato. Spesso siamo portate a pensare che la ritenzione idrica sia la causa del sovrappeso quando in realtà è più probabile il contrario. L’aumento di peso infatti contribuisce a rallentare la diuresi e quindi a favorire la ritenzione idrica.

Come combattere la ritenzione idrica


Fortunatamente quello della ritenzione idrica è un problema che può essere risolto ma dobbiamo impegnarci un po’ seguendo una dieta sana, facendo attività fisica con regolarità e bevendo molta acqua.

Sicuramente l’attività fisica regolare è un grandissimo aiuto per combattere la ritenzione idrica perché favorisce il microcircolo; basta una semplice passeggiata per rinforzare i muscoli delle cosce e dei polpacci!

sport correre

Sconsigliati gli sport che prevedono frequenti impatti con il terreno, meglio preferire il nuoto ad esempio o la bicicletta. Ricordiamo poi di far seguire sempre una sessione di stretching dopo l’allenamento.

Anche la dieta è fondamentale. Da evitare assolutamente il sale, meglio evitare anche di salare i piatti e preferire invece le spezie per insaporire i cibi. Date molto spazio nel vostro frigorifero a frutta e verdure di stagione, in particolare quelle ricche di acido ascorbico come agrumi, lattuga e spinaci. Cercate di ridurre il consumo di carne a favore di cereali e legumi ed evitate i grassi, via burro e margarina e largo all’olio di oliva.

Molto importante bere molta acqua e scegliere anche tisane drenanti.

tisane

In caso di una ritenzione idrica grave che ha portato anche alla formazione di cellulite può essere importante rivolgersi alla chirurgia, grazie alla laserlipolisi ad esempio, è possibile sciogliere il grasso in eccesso con un laser, quindi senza ricorrere al bisturi.

Il Laserlipolisi è ideale per chi vuole liberarsi dagli accumuli di grasso che generano la fastidiosa cellulite. In un solo mese è possibile già notare una riduzione delle circonferenze di alcuni centimetri. Di solito viene utilizzato nelle zone in cui altre tipologie di trattamenti si sono rivelate inefficaci.

Questo trattamento è utilizzato generalmente per liberarsi dal grasso in eccesso sull’addome, sui fianchi e sulle cosce. Questi sono i punti “critici” che spesso possono causare disarmonia nell’immagine generale della silhouette.

Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso il +393488919564
Chiama

oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott. Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.