Speciale Glutei
Rimodellarli e ringiovanirli con il lipofilling

Uno degli effetti dell’invecchiamento cutaneo è la perdita di elasticità e di tonicità della pelle. Se nel viso tutto ciò si manifesta in maniera più evidente con la comparsa delle rughe, sul corpo queste carenze danno origine ad una certa rilassatezza dei tessuti. Quindi ecco che zone critiche piuttosto voluminose cominciano a risentire degli effetti della forza di gravità.

Una parte del corpo che potrebbe essere particolarmente interessata da questi cedimenti è rappresentata dai glutei: con il passare degli anni possono perdere parte del loro volume, che ne decretava la pienezza e la rotondità e apparire rilassato, non molto tonico.
È pur sempre vero che l’attività fisica giovi molto alla tonicità dei tessuti, così come anche un’attenta cura della nostra pelle; ma, anno dopo anno, la natura compie pian piano il suo corso naturale ed è del tutto normale ritrovarsi con dei glutei non perfettamente tonici e sodi.

La situazione, però, non è irreversibile. Esistono dei trattamenti, più o meno invasivi, che fanno recuperare tutto quello che la natura e il tempo tolgono.

Oggi volgiamo parlare del trattamento di lipofiling.

Che cos’è il lipofilling?


Il lipofilling può venir definito autotrapianto di grasso: il grasso viene prelevato da una parte del corpo e viene trapiantato in un’altra dove ci sia necessità di “riempire”.
È il trattamento ideale per chi volesse rimodellare o ringiovanire i propri glutei.
Infatti non è un trattamento esclusivo per coloro che cercano di riparare agli effetti negativi dello scorrere del tempo: è indicato anche per tutti quelli che vivono un disagio a causa della forma, o della scarsa dimensione, o ancora della rilassatezza della zona dei glutei.

Come funziona?
Il tessuto adiposo che andrà a fare da filler viene aspirato da una zona – generalmente addome, fianchi o cosce – che prende il nome di zona donatrice, tramite l’uso di piccole cannule che sono collegate a delle siringhe. Il tessuto prelevato viene poi filtrato e iniettato nella zona che lo deve ricevere dopo solo pochi minuti dalla sua aspirazione.
Questo tipo di trapianto non presenta alcun rischio di rigetto, trattandosi di tessuto autologo, ovvero proveniente dal paziente stesso.
Subito dopo l’intervento viene applicato un bendaggio elastico compressivo a tutta la zona trattata, che è importante tenere per diversi giorni.
I primi risultati sono già visibili dopo i primi tre mesi anche se per ammirare l’effetto finale desiderato sono necessari almeno sei mesi.

Scopri di più sul Lipofilling

Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso
Chiama

oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott. Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.