Segreti di bellezza
Il pennello giusto per il fondotinta

di Michela Micheli

Per l’applicazione del fondotinta esistono varie tecniche, una delle quali prevede l’uso di un pennello.
Ma di pennelli ne esistono un’infinità, sia di forme che di dimensioni differenti. Come si sceglie il pennello giusto per il fondotinta?

Sicuramente ognuna ha il proprio segreto di bellezza: c’è che predilige un pennello a lingua di gatto, chi, invece, un kabuki; per altre ancora queste definizioni sono termini incomprensibili.

Cerchiamo, allora di fare chiarezza riguardo all’argomento “pennelli da fondotinta”.

fondotinta

Stendere il fondotinta con il pennello vuol dire ottenere una copertura piuttosto elevata e una stesura molto compatta, che nasconde imperfezioni e discromie e permette di ottenere una base molto omogenea.

Inoltre, altro grande vantaggio, è che il pennello permette di non sprecare prodotto – come può avvenire con la sponge, che in parte lo assorbe. In più, grazie alla flessibilità delle setole è possibile raggiungere anche le zone più difficili del viso, come i bordi del naso.

Nella loro descrizione chiameremo i pennelli con i nomi con cui sono conosciuti da tutti sul mercato, ma non farti condizionare troppo da queste definizioni: un pennello può chiamarsi “da cipria” in modo che tutti possano capire bene di che forma e densità stiamo parlando, ma tu sei libera di utilizzarlo pe qualsiasi prodotto tu lo possa trovare congeniale, fondotinta compreso. È, infatti, proprio il primo pennello di cui parleremo.

Stesura del fondotinta con il pennello da cipria


Il pennello da cipria è l’ideale per stendere il fondotinta liquido: è composto da setole ampie e leggere, ed è ottimo per chi desidera una coprenza leggera e un effetto naturale e luminoso. Il modo migliore per utilizzarlo è compiendo dei movimenti circolari su tutto il viso, in modo da sfumare uniformemente il prodotto.

Stesura del fondotinta con il pennello duofibre


Per ottenere un effetto analogo a quello del pennello da cipria si può utilizzare anche un pennello duo fibre, ovvero composto da due diverse tipologie di setole: più corte e compatte alla base, più lunghe e leggere alla sommità. Questo permette un’applicazione del fondotinta leggerissima e dall’effetto molto naturale.

pennelli per make up

Stesura del fondotinta con il pennello kabuki


Il Kabuki è un pennello con setole molto fitte e compatte, ideale per stendere formule dense e cremose e per i fondotinta in polvere; in ogni caso, permette di ottenere una base omogenea piuttosto coprente. Anche con il kabuki si procede con movimenti circolari su tutta la superficie del viso.

Stesura del fondotinta con il pennello a lingua di gatto


Il pennello a lingua di gatto è di forma piatta e larga, ha delle setole molto fitte e permette un’applicazione molto accurata e coprente del fondotinta. Vista la sua forma, questo pennello non permette l’applicazione esercitando un movimento circolare: in questo caso si procede con movimenti verticali e orizzontali, andando a sfumare il prodotto dal centro verso l’esterno del viso.

Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso il +393488919564
Chiama

oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott. Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.