Un Corpo Perfetto
Dalla dieta allo sport

di Michela Micheli

Tempo di lettura: 3 minuti

A chi non piacerebbe avere un corpo perfetto?

Snello, armonioso, con tutte le curve al punto giusto, asciutto e tonico…

Non è un sogno: è un obiettivo raggiungibilissimo, con un po’ di impegno e molta determinazione.

corpo donna perfetto

Alla base di tutto ci sono l’alimentazione e l’attività fisica: dieta e sport influiscono tantissimo sulla forma fisica. Ingrassare e mettere su centimetri qua e là dipende da noi, da ciò che mangiamo e dal nostro stile di vita. Di conseguenza, la prima cosa da fare è cambiare mentalità: il cibo deve essere sì una fonte di energia, ma buona e sana e nelle quantità necessarie, non oltre, e la pigrizia deve assolutamente essere messa al bando.

Capiamo benissimo che la dieta possa spaventare perché si pensa subito a rinunce e sofferenze e lo stesso vale per l’attività fisica, che fa venire in mente fatica e tempo tolto al relax sul divano.
Dobbiamo abbandonare questo modo di pensare controproducente: siamo noi stessi a dover trovare il tempo e il modo di pensare a noi stessi, alla nostra bellezza e alla nostra salute.

La dieta


Se si ha intenzione di imprimere un cambiamento radicale all’alimentazione è sicuramente consigliabile rivolgersi ad un nutrizionista.

Ma se si deve perdere giusto quei due/tre chiletti accumulati magari in inverno, basterà modificare il regime alimentare introducendo maggiori quantità di frutta e verdura, diminuendo – ma non eliminando – le fonti di carboidrati e prediligendo le fonti proteiche più nobili, come le carni bianche e il pesce.

Una cosa a cui si deve fare attenzione sono le porzioni: spesso l’errore sta tutto lì. Non si deve esagerare nei pasti principali e, per eliminare la sensazione di fame, si possono fare spuntini sani e nutrienti a base di frutta fresca e secca.

Lo sport


La dieta da sola non basta se l’obiettivo è avere un corpo perfetto. Lo sport è necessario per imprimere un’accelerazione ai meccanismi che portano al consumo del grasso accumulato e, di conseguenza, alla perdita di peso; ma è necessario anche per tonificare i tessuti in modo che la figura risulti armoniosa.

Le attività consigliate per perdere peso sono quelle aerobiche, come la corsa e la bicicletta, a ritmi non troppo sostenuti: il giusto ritmo da tenere è quello che permette di parlare con la persona che si ha accanto. L’importante è la durata dell’attività: l’esercizio aerobico leggero deve avere una durata prolungata, almeno di un’ora, poiché il meccanismo che induce l’organismo ad attingere energie dalle riserve accumulate si attiva dopo circa 30/40 minuti di attività fisica. La bella notizia è che prosegue per molte ore dopo aver terminato l’allenamento: esatto, si continua a dimagrire anche ore dopo aver smesso di correre.
Ma questa attività da sola potrebbe non bastare: c’è sempre quel rotolino ostile che pare non voler andare via, oppure quell’area che si fatica a rassodare. E allora, in questi casi, si alterna l’attività aerobica all’esercizio a corpo libero mirato per le zone critiche, che sono, in genere, addominali, fianchi, glutei e cosce.

Il programma di allenamento ideale per ritrovare una forma fisica perfetta prevede un’alternanza ipoteticamente così distribuita: lunedì corsa – martedì corpo libero – mercoledì riposo – giovedì corsa – venerdì corpo libero – sabato e domenica riposo.
Abbiamo inserito nel programma anche il riposo, che è fondamentale per l’organismo per riuscire a recuperare e mantenere un ritmo di attività costante nel lungo periodo, che serve necessariamente per andare avanti con sprint e senza cali di energia.

A questo punto serve solo motivazione e costanza nel seguire il programma. Ma ci rendiamo conto che, a un certo punto, potrebbe capitare di incappare in un ostacolo che potrebbe demotivarci e che ci porterebbe a mettere in discussione l’efficacia dei nostri sforzi. Ovvero: perdiamo peso in generale, ma non riusciamo a tonificare i tessuti e continuiamo a percepire la nostra figura come poco armoniosa.
Nella maggior parte dei casi capita con il seno e i glutei: il seno è una naturale riserva di grasso e, a seguito di dimagrimento, potrebbe apparire leggermente svuotato e meno sodo, mentre i glutei, nonostante gli esercizi, potrebbero non arrivare a dare rotondità alla silhouette.

Come si possono risolvere queste problematiche e trovare la forma perfetta? Con un aiuto che ci proviene dalla chirurgia estetica: il lipofilling.

Il Lipofilling


Il lipofilling consiste in un autotrapianto di tessuto adiposo da zone del corpo donatrici dove è maggiormente presente a zone dove è necessario apportare volume. Trattandosi dell’inserimento di materiale autologo è, innanzitutto, un processo sicurissimo, senza possibilità di rigetto, e dai risultati estremamente naturali.

bellezza femminile

Si tratta di un intervento minimante invasivo, non doloroso, sicuro, che non lascia cicatrici e ripetibile, anche se i risultati durano abbastanza a lungo nel tempo: i primi sono visibili dopo appena tre mesi e l’esito finale sarà al suo massimo dopo sei mesi dall’intervento.

Scopri il Lipofilling

Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso il +393488919564
Chiama

oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott. Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.