Vuoi una pancia piatta?
Alimentazione e allenamento



A chi non piacerebbe avere una bella pancia piatta e tonica? Questa aspirazione accomuna tutti, uomini e donne, specialmente in vista dell’estate, quando non ci saranno più gli abiti voluminosi e pesanti a camuffare quell’aspetto morbido e arrotondato del giro vita.

Gli accumuli di grasso nella zona della pancia non sono da considerarsi solo in funzione dell’aspetto, della bellezza, ma anche della salute. Infatti, le riserve di grasso sono grossomodo presenti in tutto il corpo e sono situate sottopelle – grasso sottocutaneo – mentre a livello addominale il grasso può accumularsi sia sotto la pelle che sotto lo strato di muscoli, andando a depositarsi intorno agli organi. Si tratta del cosiddetto grasso viscerale. Questo, oltre a conferire alla pancia un aspetto più morbido è anche pericoloso per la salute, poiché fa aumentare il rischio di contrarre malattie cardiovascolari e diabete.

Avere una pancia piatta e un addome scolpito è comunque possibile, con un po’ di impegno e seguendo una strategia mirata che combini alimentazione e attività fisica.


La giusta alimentazione per avere una pancia piatta


Un’alimentazione sana e corretta è il segreto per ridurre i centimetri del girovita oltre che indispensabile per la salute. Tieni a mente questi tre consigli, utili non solo in questo contesto, ma sempre.

• Deficit calorico


La primissima regola per perdere peso e centimetri riguarda l’alimentazione ed è molto semplice: se vuoi perdere peso devi assumere meno calorie rispetto a quante ne consumi. In questo modo l’organismo compenserà la carenza di energia consumando prima i carboidrati che gli fornisci e poi le riserve di grasso.

Non bisogna, però, mai esagerare, con tagli drastici: per un dimagrimento efficace non è necessario diminuire drasticamente la quantità di calorie che si assumono quotidianamente, ma è bene prendersi del tempo e fare in modo che il deficit calorico sia ponderato e prolungato nel tempo. In questo modo la perdita di peso e centimetri avverrà in modo sì più lento ma costante.

• Elimina le calorie nascoste


Speso non ci rendiamo conto ma assumiamo calorie inutili con alimenti o bevande che consumiamo con troppa leggerezza. Le bevande, in particolare, sono proprio subdole: una bibita gasata o un succo di frutta contengono tanto zucchero da fornire fino a 80 calorie per bicchiere.

•Consuma cibi che combattono il senso di fame


Ridurre l’apporto calorico e dimagrire non deve voler dire patire la fame! Consumando gli alimenti giusti si può rispettare tranquillamente il deficit calorico senza sofferenze e sacrifici.

I migliori amici delle diete sono le proteine e le verdure.

Le prime è vero che forniscono le stesse calorie dei carboidrati, ma prima di divenire fonte di energia per l’organismo, devono essere metabolizzate dal corpo, differentemente dai carboidrati che vengono assimilati molto velocemente. Il consumo di proteine, dunque, tiene alla larga la sensazione di fame e, in più, contribuisce al mantenimento della massa muscolare.

Poi ci sono le verdure, che sono una preziosissima fonte di vitamine, minerali e fibre, e sono povere di calorie. Per questo possono essere consumate quotidianamente in grandi quantità: oltre a sfruttarne i benefici ne sfruttiamo anche il volume, che rende i piatti abbondanti e ci saziano con maggiore facilità e con un apporto calorico assai limitato.

L’allenamento per avere una pancia piatta


Assieme ad un’alimentazione attenta serve necessariamente dell’attività fisica per eliminare il grasso in eccesso e per modellare la zona addominale.
Spesso si pensa che bastino degli esercizi mirati all’area della pancia per risolvere il problema, ma non è così. Molto meglio un allenamento globale che facilita la perdita di peso a livello generale unito ad uno specifico che modelli la zona che ci interessa maggiormente.

• Sport di resistenza


Con queste attività, ad esempio la corsa, il nuoto e la bicicletta, in genere, non si va ad agire direttamente sulla pancia, bensì su tutto il corpo. Praticando questi sport si consumano costantemente e uniformemente le riserve di grasso, anche se non in maniera decisiva. Ma il segreto per avere buoni risultati che si vedono con il tempo e la costanza è quello di aumentare gradualmente l’intensità dell’allenamento. Garantito!

• HIT


Questa sigla sta per High Intensity Interval Training, ovvero allenamento intervallato ad alta intensità. Con questo tipo di workout si svolgono diversi esercizi; in un intervallo di tempo breve, non più di 15minuti, si effettuano molte ripetizioni e questo fa sì che il battito cardiaco arrivi a frequenze molto elevate, molto più alte rispetto a quelle raggiunte durante l’allentamento di resistenza. Questo provoca un consumo altrettanto elevato di calorie, ovvero di riserve di grasso.

• La forza


Allenare la forza, ovvero i muscoli, fa bruciare molte calorie. Non lasciarti ingannare però dal peso: aumentando la massa muscolare aumenta anche il peso. Gli effetti, infatti, si vedono allo specchio e misurando il girovita.



Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso il +393488919564
Chiama

oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott. Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.