Occhiaie Nere
Perché si formano e come eliminarle

di Michela Micheli

Una delle problematiche estetiche più diffuse con la quale devono combattere quotidianamente quasi tutti, sia donne che uomini, sono le fastidiose occhiaie.
Quei segni scuri sotto gli occhi rendono inevitabilmente lo sguardo stanco e il colorito spento. E, purtroppo, basta poco per farli emergere: la mancanza di sonno e di riposo, lo stress, la cattiva alimentazione e la disidratazione sono solo alcune delle cause che possono dare origine alle antiestetiche occhiaie.

I colori delle occhiaie


Si parla comunemente di occhiaie nere per indicare il fatto che nell’area sottostante la palpebra inferiore si viene a creare una zona molto più scura rispetto al resto del viso.
In realtà, le occhiaie possono presentarsi in diverse colorazioni, in base intanto al tipo di carnagione della persona, ma anche in base ai fattori scatenanti.
I colori delle occhiaie variano, infatti, dal violaceo al blu e dal marrone al grigiastro.

Perché si formano?


La pelle del contorno occhi è molto sottile e delicata e presenta un numero molto ridotto di ghiandole sebacee, per cui è presente uno strato minimo di tessuto adiposo, come anche un minor numero di fibre di collagene e di elastina – proprio per questo è l’area del viso che presenta per prima i segni dell’invecchiamento cutaneo.
Inoltre, in quest’area, la microcircolazione linfatica e venosa e risulta rallentata, per cui la zona è soggetta a possibili ristagni di liquidi e sangue, che vanno a determinare, nel primo caso, la formazione di gonfiori, le cosiddette borse, e, nel secondo caso, l’insorgenza delle occhiaie scure. Relativamente a queste ultime, a conferire il colore scuro al deposito di liquidi e, quindi, all’occhiaia, è l’emoglobina, una proteina del sangue di colore rosso.

A concorrere alla formazione delle occhiaie può esserci anche un problema di deposito di melanina.
È per questi motivi che le occhiaie assumono la caratteristica brutta colorazione scura.
A renderle ben visibili è anche il fatto che la pelle intorno agli occhi è, come abbiamo già detto, molto sottile, per cui un minimo ristagno di sangue o un minimo accumulo di melamina divengono immediatamente evidenti.

Dobbiamo però aggiungere un altro dettaglio: talvolta la maggiore visibilità delle occhiaie scure è dovuta anche alla conformazione anatomica dell’orbita oculare. In questi casi, allora, non si tratta tanto di un ristagno di una certa entità o di una particolare iperpigmentazione, ma di una morfologia che tende ad evidenziare una sorta di ombra naturale sotto l’occhio, che, ovviamente, va accentuandosi se si sommano ad essa anche cause esterne che possono favorire in chiunque l’insorgenza delle occhiaie, come la mancanza di riposo e lo stress.

In ogni caso, la predisposizione genetica gioca sempre un ruolo fondamentale: in alcune persone, le occhiaie si possono presentare periodicamente, in base alle vicissitudini quotidiane; in altre, sfortunatamente, le occhiaie sono visibili più o meno sempre, indipendentemente dalle cause esterne che le possono provocare; altri, invece, i più fortunati e forse anche meno numerosi come casistica, possono alzarsi con uno sguardo fresco, riposato e senza l’alone “da panda” anche dopo una serata di bagordi.

Come eliminare le occhiaie?


Eliminare non è forse il termine più corretto da utilizzare.
Nel quotidiano, le occhiaie possono essere prevenute seguendo uno stile di vita sano e prendendosi cura della delicata pelle del contorno occhi con prodotti specifici – una pelle sana e vitale reagisce meglio alle sollecitazioni che potrebbero originare le occhiaie.
Quando, però, sono ormai visibili e non possiamo parlare più di prevenzione, allora parliamo di rimedi dall’azione schiarente: attenzione ad utilizzare solo ed unicamente prodotti – creme, sieri, maschere, ecc. – sicuri e appositamente studiati per la delicata zona del contorno occhi, per non peggiorare la situazione o, peggio, provocare delle reazioni più gravi del problema che volevamo curare.

E, in ultimo, oltre le cure per la pelle, possiamo ricorrere al make-up che va a coprire letteralmente il brutto colore scuro delle occhiaie per ridarci uno sguardo fresco e vitale.
Ci sono, però, anche delle pratiche estetiche e mediche che sono di grande aiuto nella risoluzione del problema occhiaie.

Nel caso di un eccesso di pigmentazione, ad esempio, si può optare per dei peeling che vanno a minimizzare l’aspetto scuro della superficie della pelle.
Ma fra i più efficaci metodi per l’eliminazione delle occhiaie troviamo un trattamento di medicina estetica: il filler. Questo trattamento risulta particolarmente efficiente nei casi in cui la zona sottostante la palpebra inferiore si presenti “svuotata”, sia a causa di una naturale conformazione dell’orbita che a seguito della perdita di tessuto adiposo dovuta all’avanzare dell’età; in questi casi l’occhiaia è un’ombra scura naturale ben visibile che si va ad eliminare portando volume, facendo in modo che non si creino più zone scure sotto gli occhi.




Prenota ora la tua visita
Clicca per chiamare adesso il +393488919564
Chiama

oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento col Dott. Bertoloni,
verrai contattato dallo studio più vicino a te.